Un bel giorno che non sai
d'improvviso mi vedrai
vengo e ti porto via
dove andremo non lo so
qualche cosa inventerò
vengo e ti porto via
da quella città così sporca e caotica
io ti farò passare da un ufficio ad un'isola
e starsene lì non sarà un sacrificio.
Un bel giorno che non sai
d'improvviso mi vedrai
vengo e ti porto via
dove andremo non lo so
qualche cosa inventerò
vengo e ti porto via
via via via via, io vengo e ti porto via.
E manderemo a quel paese
chi non sorride più
chi non si fa gli affari suoi
e questa tele che è sempre più tv
e la mentalità poi cambierà
non ti lascerò mai più con l'acqua in gola
non sarai più sola contro ciò che non va.
Un bel giorno che non sai
d'improvviso mi vedrai... sì, un bel giorno
forse a piedi arriverò
con un razzo non lo so
vengo e ti porto via
da dove c'è una guerra assurda
da dove guardi su e il cielo cade giù
da dove la coscienza è sorda
(dimmi quando arriverai).
Lo dico a me stesso partendo da adesso
che mi farò vivo... tu preparati
che un bel giorno
d'improvviso
vengo e ti porto via
dove andremo non importa
vengo e ti porto via
via via vai, via vai, via via via vai
vengo e ti porto via
un bel giorno che non sai
d'improvviso mi vedrai vengo e ti porto via

In questo sito utilizziamo i Cookies per permettervi di usufruire dei servizi e non tracciamo i vostri dati. L'unico caso in cui effettivamente trattiamo vostri dati è se decidete di registrarvi per darci una mano, nel qual caso useremo le informazioni fornite per contattarvi in caso di necessità. Potremmo però distribuire cookie di terze parti (es. Google, youtube o Facebook) per permettervi di cliccare i vari "mi piace" o usufruire di servizi simili. Nel caso in cui non vogliate in nessun modo essere tracciati vi consigliamo di utilizzare la funzione di disabilitazione dei cookies o di anonimizzazione del vostro browser. Per saperne di più di come questo sito usa i cookies: Privacy Policy.

Accetto i Cookies da questo sito