Chissà perché certe notizie non "passano"...

Il giudice civile Luciana Sangiovanni ha respinto la richiesta di giudizio di Silvio Berlusconi nei confronti del giornalista e scrittore Marco Travaglio per il contenuto del libro "L'odore dei soldi". In particolare, Berlusconi chiedeva un risarcimento di 10 milioni di euro, ritenendosi diffamato dal contenuto del libro e aveva chiamato in giudizio l'ex deputato Elio Veltri e la "Editori Riuniti".

Il giudice Sangiovanni ha respinto la richiesta di Berlusconi, affermando in sostanza che non esiste diffamazione perché Travaglio ha esercitato il diritto di cronaca e di critica. Il presidente del Consiglio è stato anche condannato a pagare 15mila euro per le spese di giudizio sostenute da Travaglio. Quanto alla posizione di Veltri, le cui affermazioni sarebbero citate nel libro, il giudice ha riconosciuto la sua immunità.

Le sue dichiarazioni riportate nel libro, secondo il giudice, sono ricoperte dall'insindacabilità derivante dall'immunità che è riconosciuta ai parlamentari quando esprimono opinioni nell'esercizio del loro mandato politico. Il legale di Berlusconi, l'avvocato Fabio Lepri, ha annunciato che impugnerà in Corte d'Appello la decisione del giudice civile.

In questo sito utilizziamo i Cookies per permettervi di usufruire dei servizi e non tracciamo i vostri dati. L'unico caso in cui effettivamente trattiamo vostri dati è se decidete di registrarvi per darci una mano, nel qual caso useremo le informazioni fornite per contattarvi in caso di necessità. Potremmo però distribuire cookie di terze parti (es. Google, youtube o Facebook) per permettervi di cliccare i vari "mi piace" o usufruire di servizi simili. Nel caso in cui non vogliate in nessun modo essere tracciati vi consigliamo di utilizzare la funzione di disabilitazione dei cookies o di anonimizzazione del vostro browser. Per saperne di più di come questo sito usa i cookies: Privacy Policy.

Accetto i Cookies da questo sito