La prima è un po' vecchiotta, ma funziona ancora egregiamente.

Un pastore stava pascolando il suo gregge di pecore, in un pascolo decisamente lontano e isolato quando all'improvviso vede avvicinarsi una BMW nuova fiammante che avanza lasciandosi dietro una nuvola di polvere.
Il guidatore, un giovane in un elegante abito Versace, scarpe Gucci, occhiali Ray Ban e cravatta Yves Saint Laurent rallenta, si sporge dal finestrino dell'auto e dice al pastore: "Se ti dico esattamente quante pecore hai nel tuo gregge, me ne regali una?" Il pastore guarda l'uomo, evidentemente uno yuppie, poi si volta verso il suo gregge e risponde con calma: "Certo, perché no?" A questo punto lo yuppie posteggia l'auto, tira fuori il suo computer portatile della Dell e lo collega al suo cellulare della AT&T .
Si collega a internet, naviga in una pagina della NASA, seleziona un sistema di navigazione satellitare GPS per avere un'esatta posizione di dove si trova e invia questi dati a un altro satellite NASA che scansiona l'area e ne fa una foto in risoluzione ultradefinita. Apre quindi un programma di foto digitale della Adobe Photoshop ed esporta l'immagine a un laboratorio di Amburgo in Germania che dopo pochi secondi gli spedisce un e-mail sul suo palmare Palm Pilot confermando che l'immagine è stata elaborata e i dati sono stati completamente memorizzati. Tramite una connessione ODBC accede a un database MS-SQL e su un foglio di lavoro Excel con centinaia di formule complesse carica tutti i dati tramite e-mail con il suo Blackberry. Dopo pochi minuti riceve una risposta e alla fine stampa una relazione completa di 150 pagine, a colori, sulla sua nuovissima stampante HP LaserJet iper-tecnologica e miniaturizzata, e rivolgendosi al pastore esclama: "Tu possiedi esattamente 1586 pecore".
"Esatto. Bene, immagino che puoi prenderti la tua pecora a questo punto" dice il pastore e guarda il giovane scegliere un animale che si appresta poi a mettere nel baule dell'auto.
Il pastore quindi aggiunge: "Ehi, se indovino che mestiere fai, mi restituisci la pecora?". Lo yuppie ci pensa su un attimo e dice: "Okay, perché no?"
"Sei un consulente" dice il pastore. "Caspita, è vero - dice il giovane - come hai fatto ad indovinare?"
"Beh non c'è molto da indovinare, mi pare piuttosto evidente - dice il pastore - sei comparso senza che nessuno ti cercasse, vuoi essere pagato per una risposta che io già conosco, a una domanda che nessuno ti ha fatto e non capisci un cazzo del mio lavoro.

Due direttori d'orchestra, uno milanese e uno napoletano, si incontrano.
Il milanese si vanta di un suo concerto: "Ho tenuto un concerto alla Scala: c'erano tutte le autorità, il sindaco, il prefetto, il vescovo...
ho ricevuto mezz'ora di applausi! È venuta giù la madunina... dovevi vedere come piangeva... "
Il napoletano ribatte: "Davvero? Io ho tenuto un concerto a Roma, in San Pietro: c'erano tutte le autorità, il presidente della repubblica, il papa, vescovi, cardinali... Ho ricevuto un'ora di applausi! E' venuto Gesù in persona e mi ha detto: "Complimenti, questo si che è un concerto! No come chillo strunz 'e Milano che ha fatte chiagnere a mammà!"

Due amiche d'infanzia, dopo alcuni anni di matrimonio, riescono finalmente a convincere i rispettivi mariti a lasciarle uscire a cena da sole, per ricordare i vecchi tempi. Dopo una serata divertentissima nel loro ristorante preferito, ma sopratutto dopo due bottiglie di vino bianco, qualche coppa di Champagne, un limoncello e qualche amaro escono dal ristorante completamente brille. Nel viaggio di ritorno entrambe, certamente per aver troppo bevuto, vengono colte da un impellente stimolo. Non sapendo, per l'ora tarda, dove andare a fare pipì, una ha un'idea: "Entriamo in quel cimitero: certamente non c'è nessuno!" E l'altra: "OK!"
Entrano. La prima si leva lo slip fa la pipì, si asciuga con lo slip, e lo butta. La seconda vede la scena e riflettendo sul fatto che indossa un capo firmato molto carino, si leva lo slip e se lo mette in tasca, fa la pipì e strappa un nastro da una corona per asciugarsi.
L'indomani il marito della prima chiama l'altro: "Carlo non puoi capire cosa è successo. Il mio matrimonio è finito!" "Perché?"
"È tornata completamente ubriaca alle 2 di mattina e senza mutande! L'ho cacciata di casa!"
"Mario, ma non è nulla. Tu non sai cosa ha combinato la mia! Non solo era ubriaca e senza mutande, ma aveva anche una coccarda rossa infilata nel sedere con scritto: "Non ti scorderemo mai. Giulio, Ignazio, Pino,e tutti gli amici della palestra".

In questo sito utilizziamo i Cookies per permettervi di usufruire dei servizi e non tracciamo i vostri dati. L'unico caso in cui effettivamente trattiamo vostri dati è se decidete di registrarvi per darci una mano, nel qual caso useremo le informazioni fornite per contattarvi in caso di necessità. Potremmo però distribuire cookie di terze parti (es. Google, youtube o Facebook) per permettervi di cliccare i vari "mi piace" o usufruire di servizi simili. Nel caso in cui non vogliate in nessun modo essere tracciati vi consigliamo di utilizzare la funzione di disabilitazione dei cookies o di anonimizzazione del vostro browser. Per saperne di più di come questo sito usa i cookies: Privacy Policy.

Accetto i Cookies da questo sito