Giardino dell'Eden. 
Dopo tre settimane dalla creazione, il Signore viene nel giardino dell'Eden a visitare la prima donna. "Come vanno le cose, Eva? " chiede. 
Ed Eva: "Meravigliosamente, tutto è così bello, Signore. Le albe ed i tramonti sono sbalorditivi, e il giardino è incantevole, ho solo un problema: questi tre seni che mi avete dato, quello centrale è compresso dagli altri due e spinge gli esterni all'infuori, camminando urto sui rami e mi graffio sui cespugli, insomma il terzo seno m'infastidisce e non serve a nulla". 

"La tua osservazione è giusta, " le risponde Dio, " ma questa era la mia prima creazione sai? Ho dato agli animali... quante ? Sei mammelle ? Ho calcolato che per la donna dovessi dividere per due, ma capisco che hai ragione. Rimedierò subito!". 

Così il Signore allunga una mano e strappa quel seno centrale tanto ingombrante, gettandolo nei cespugli. 

Altre tre settimane passano e Dio una volta ancora viene nel giardino in visita. " Ti saluto Eva, come sta la mia creazione favorita?". 

"Splendidamente, - risponde Eva - solo ho notato una piccola svista dalla vostra parte. Vedete, tutti gli animali sono accoppiati e felici, la pecora ha il suo ariete, la mucca ha il proprio toro, lo stallone ha la sua cavalla, insomma tutti gli animali hanno un compagno; tutti tranne me. Io mi sento sola". 

Dio pensa per un attimo: "Sai Eva, ancora una volta hai ragione. Come posso aver trascurato un particolare importante come questo?! Naturalmente anche tu hai bisogno di un compagno e io all'istante creerò l'uomo da una parte di te! 

..... Ora vediamo ... dove ho lasciato quell'inutile seno?".

In questo sito utilizziamo i Cookies per permettervi di usufruire dei servizi e non tracciamo i vostri dati. L'unico caso in cui effettivamente trattiamo vostri dati è se decidete di registrarvi per darci una mano, nel qual caso useremo le informazioni fornite per contattarvi in caso di necessità. Potremmo però distribuire cookie di terze parti (es. Google, youtube o Facebook) per permettervi di cliccare i vari "mi piace" o usufruire di servizi simili. Nel caso in cui non vogliate in nessun modo essere tracciati vi consigliamo di utilizzare la funzione di disabilitazione dei cookies o di anonimizzazione del vostro browser. Per saperne di più di come questo sito usa i cookies: Privacy Policy.

Accetto i Cookies da questo sito